Home    Forum    Cerca    FAQ    Iscriviti    Login


Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione 
Pagina 1 di 1
 
 
Funzionamento e parti del Convertitore Idraulico di Coppia
Autore Messaggio
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Funzionamento e parti del Convertitore Idraulico di Coppia 
 
Per spiegare il funzionamento del convertitore idraulico di coppia, in Inglese "Torque Converter" e in gergo TC, partiamo dal concetto di stallo di cui sentiamo sempre parlare.

Di seguito la definizione di "stallo":

La velocità di stallo è la velocità (RPM) a cui il motore va in stallo contro il carico imposto dalla trasmissione.

In altre parole il motore non cè la farà più a far girare la pompa senza "trascinarsi" dietro gli altri organi del convertitore.
Se vogliamo scendere in dettaglio il TC si compone di:

- Pompa
- Statore
- Turbina

 Image

La pompa riceve il moto dal motore, essendo solidale a questo tramite il volano
Lo statore funge da moltiplicatore di coppia.
La turbina è solidale con l'albero di ingresso del cambio, che è solidale con il resto della trasmissione e riceve il moto dal fluido messo in moto dalla pompa e "ottimizzato" dallo statore.
Se non ci fosse di mezzo lo statore potremmo considerare il TC come un accoppiamento idraulico, cioè la pompa fa girare del liquido, e questo liquido fa girare la turbina.
Lo statore serve per moltiplicare la coppia in funzione dei giri del TC, quindi non è più esatto parlare di accoppiamento idraulico, ma comunque il concetto è pur sempre lo stesso.

 Image

A qualunque regime di giri un po di moto viene trasmesso alla turbina,anche al minimo.
Però se acceleriamo sentiamo il motore salire di giri ma più di quanto aumenti la velocità del mezzo che stiamo guidando. In questa fase non siamo ancora in stallo.
Infatti abbiamo detto che lo stallo è la velocità alla quale il motore "stalla", cioè non ce la fa più a salire di giri  rispetto al TC.
In altre parole, dopo la velocità di stallo, qualunque aumento di giri del motore non può che trasformarsi in un corrispondente aumento dei giri del cambio, cioè siamo nella situazione che abbiamo con i cambi manuali con il piede alzato dalla frizione.
Quindi non è esatto dire che la velocità di stallo di un TC varia in funzione della velocità del motore, la velocità di stallo è sempre la stessa, o meglio inizia a un certo regime di giri, a prescindere dal fatto che il mezzo sia in moto o meno.

E pero vero che lo stallo di un TC è teorico, infatti se un motore da 100 lbs/ft fi coppia stalla a 1500 giri con il TC Tizio della ditta Pinco, un motore da 200 lbs/ft, abbinato allo stesso TC, stallerà più in alto perchè avendo più forza riuscira a "svincolarsi" dal carico fino a un regime di giri maggiore.

E' pero evidente che essendo i TC studiati per determinati cambi e determinati motori la velocità si stallo è si soggetta a variazioni ma di scarso rilievo, e questo è comunque uno dei motivi per cui il costruttore serio di cambi prima di costruire un cambio e scegliere un TC vuole sapere vita morte e miracoli non solo del motore ma anche del resto della macchina a cominciare dalle gomme, perchè ricordiamo che se da una parte del "accoppiamento idraulico" abbiamo un motore (che può avere diverse potenze e curve di coppia) dall'altra parte abbiamo una trasmissione che presenta un carico e un inerzia legata a diversi parametri tra cui in primis la rapportatura (cioè i rapporti al ponte e il diametro delle gomme).

E questa è la tanto discussa "Lock-up Clutch":

 Image

Si tratta di una piccola frizione, che una volta in funzione collega meccanicamente la pompa alla turbina.

Dunque ricapitolando, fino al bloccaggio di questa frizione la turbina (e dunque tutta la trasmissione) si muove perchè trascinata dal fluido che la pompa fa girare vorticosamente.
Al raggiungimento della velocità di stallo pompa e turbina (cioè motore e trasmissione) girano QUASI alla stessa velocità, infatti per via del fatto che il moto è trasmesso per mezzo di un fluido la pompa girera sempre un po più rapidamente della turbina.
Per evitare ciò e migliorare i consumi si ricorre a questa piccola frizione che "legando" meccanicamente pompa e frizione consente che la pompa e la turbina diventino solidali girando di fatto allo stesso regime di giri.

E con questo spero che ogni dubbio sul funzionamento del Convertitore Idraulico di Coppia ( o Torque Converter, o TC) sia definitivamente fugato...
 



 
Gumbo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Funzionamento E Parti Del Convertitore Idraulico Di Copp 
 
Uahoo!!

Grazie per avermi illuminato, peró ho un paio di dubbi:
         -E pero vero che lo stallo di un TC è teorico, infatti se un motore da 100 lbs/ft fi coppia stalla a 1500 giri con il TC Tizio della ditta Pinco, un motore da
           200 lbs/ft, abbinato allo stesso TC, stallerà più in alto perchè avendo più forza riuscira a "svincolarsi" dal carico fino a un regime di giri maggiore.

          Non so il perché però a determinare una variazione del punto di stallo, potrebbe essere piú una maggiore coppia contraria da parte della trasmissione  
          (gomme di diametro piú grandi per esempio) e non una maggiore coppia da parte del motore, in quanto se ho capito bene è la velocitá del motore e quindi
          dell´olio a trasportare il movimento alla trasmissine.

          -Per evitare ciò e migliorare i consumi si ricorre a questa piccola frizione che "legando" meccanicamente pompa e frizione consente che la pompa e la
            turbina diventino solidali girando di fatto allo stesso regime di giri.

           Chi comanda e come queste frizione?

Ti ringrazio ancora per questa lezione tecnica sui cambi automatici che mi interessano molto, ma dei quali non ho assolutamente idea del funzionamento.
 



 
superlix - ProfiloInvia Messaggio Privato 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Rispondi Citando   Download Messaggio  
Messaggio Re: Funzionamento e parti del Convertitore Idraulico di Copp 
 
Ovviamente sia la forza del motore da una parte che il carico imposto sulla trasmissione influiscono sullo stallo, non si puo parlare ne solo di motore ne solo di trasmissione.

La lock-up cluctch puo essere comandata in vari modi.
Nei cambi a controllo elettronico viene gestita dalla centralina, negli altri viene gestita tramite valori di depressione.
E' possibile anche gestirla manualmente attraverso un semplice interruttore, essendo in ogni caso attuata elettricamente.
 



 
Gumbo - ProfiloInvia Messaggio PrivatoGalleria Personale 
Torna in cimaVai a fondo pagina
Mostra prima i messaggi di:    
NascondiQuesto argomento è stato utile?

 

Valuta questo argomento:                       

Valutazione Media Valutazione Minima Valutazione Massima Numero Valutazioni
0.00 0 0 0

Nuova Discussione  Rispondi alla Discussione  Pagina 1 di 1
 

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno


 
Lista Permessi
Non puoi inserire nuovi Argomenti
Non puoi rispondere ai Messaggi
Non puoi modificare i tuoi Messaggi
Non puoi cancellare i tuoi Messaggi
Non puoi votare nei Sondaggi
Puoi allegare i files
Puoi scaricare gli allegati
Non puoi inserire eventi calendario